L’energia elettrica in Italia

E’ ben noto che in Italia la produzione di energia elettrica avviene in gran parte dall’utilizzo di fonti energetiche non rinnovabili, come i combustibili fossili quali gas naturale, carbone e petrolio (in gran parte importati  dall’estero) e in misura minore con fonti rinnovabili, come lo sfruttamento  dell’energia geotermica, idroelettrica, eolica, delle biomasse e solare. Il restante fabbisogno elettrico viene coperto con l’acquisto di energia elettrica direttamente dall’estero, trasportata attraverso l’utilizzo di elettrodotti e diffusa tramite la rete di trasmissione e la rete di distribuzione elettrica.

Enerviva presenta un’offerta che lascia sempre libero il cliente, libero di scegliere energia proveniente da fonti non rinnovabili o energia “verde”, prodotta da centrali idroelettriche o geotermoelettriche, mantenendo prezzi convenienti ad ogni soluzione.

A proposito di prezzi, vi sarà sicuramente arrivata la notizia di qualche giorno fa che allarmava i clienti del mercato libero italiano, per ciò che riguarda Luce e Gas, avvertendoli di essere stati soggetti nel 2011 a maggiori costi. Probabilmente tali risultati trovano origine nella miriade di proposte, non sempre trasparenti, che l’utente si è trovato di fronte e che spesso ha scelto in modo passivo.

Comunichiamo che Enerviva non è stata oggetto di suddetta analisi, un po’ per la sua “giovane età” un po’ perché offre ai suoi clienti la soluzione più adeguata al consumo di energia elettrica solo dopo aver valutato la vecchia bolletta e verificato l’effettivo risparmio.

Per cui ci sentiamo di dirvi di rimanere fiduciosi… non abbandonate il mercato libero, scegliete solo l’offerta più giusta!

Enerviva. Vivi la tua energia.